ENDURO WORLD SERIES: TEAM CMC – IBIS BUONA LA PRIMA!

1_vlcsnap-2017-03-20-23h28m55s409
TEAM CMC – IBIS INIZIA L’AVVENTURA NELL’ ENDURO WORLD SERIES
23 marzo 2017
Ronzon_DeCol
PRONTI PER IL ROUND 2 DELL’ENDURO WORLD SERIES IN TASMANIA
6 aprile 2017
Show all

ENDURO WORLD SERIES: TEAM CMC – IBIS BUONA LA PRIMA!

Team3_fotobolgan_2017-03-01_0424

26-03-2017 / In Nuova Zelanda nel round 1 del mondiale per il team italiano arriva la migliore prestazione di sempre. Non poteva esserci esordio di stagione migliore per i bikers del Team CMC – IBIS. Nel round 1 dell’ Enduro World Series 2017 andato in scena nella notte tra sabato e domenica, a Rotorua, in Nuova Zelanda i 4 bikers del team trevigiano si sono messi in grande evidenza. Corsa al limite caratterizzata dal brutto tempo con la pioggia che ha picchiato per tutto il tempo ma sono stati soprattutto i top riders, gli ultimi a patire, quelli maggiormente penalizzati, lo dimostra il 20° posto del campione in carica, il fenomeno dell’enduro mtb, Richie Rude.

I 4 bikers del Team CMC – IBIS unici italiani ad avere affrontato questa impegnativa trasferta, dimostrando come la squadra sia il punto di riferimento del movimento nazionale, hanno sfruttato al meglio l’occasione. Al termine delle 7 PS (prove speciali) il migliore del Team CMC – IBIS è stato il sammarinese Nicola Casadei che ha chiuso al 32° posto (16° nella PS3); 65° il bellunese Marco De Col, mentre il trevigiano Tobia Poloni che nelle prime prove speciali si era rivelato il più brillante del team, attestandosi nelle prime PS tra la 20a e la 30a posizione, purtroppo ha concluso la gara azitempo ritirandosi a causa di una caduta a seguito di un forte impatto contro un albero, fortuatamente senza gravi apparenti consefuenze. Per la coronaca il podio è anato tutto ai tre local i neozelandesi Wyn Masters Matt Walker e Eddie Master che hanno sfuttato al meglio il fattore campo con queste condizioni difficilissime. Bravissimo l’altro bellunese Erwin Ronzon che nella categoria under21, vinta dal cileno Pedro Burns, ha ottenuto il 10° posto firmando così il suo miglior risultato di sempre nell’Enduro World Series e soprattutto dimostrando di essere cresciuto molto rispetto alla passata stagione.

“Sono soddisfatto, al di là del risultato del quale sono molto contento questa è stata un’esperienza straordinaria per me e per tutta la squadra. Il livello degli avversari era molto alto, le condizioni meteo e del terreno al limite, lungo i sentieri si sono formati solchi con dentro 40 cm di acqua ma nonostante tutto abbiamo fatto una prestazione eccellente. E’ un buon punto di partenza dal quale guardare con fiducia per crescere ancora. Rispetto all’anno scorso sento che abbiamo fatto notevoli progressi, la preparazione invernale fatta a Tenerife e il lavoro svolto nelle ultime settimane qui in Nuova Zelanda ci ha permesso di arrivare alla prima gara in buona condizione” dice Erwin Ronzon (nella foto) classe 1997 bellunese di Mel.

“I nostri ragazzi hanno avuto la fortuna di partire tra i primi, potendo sfruttare quindi condizioni meteo e di percorso leggermente favorevoli. Questo però non va ad intaccare la grande prestazione di squadra che hanno fatto, anche perché ci sono big partiti assieme a loro con le medesime condizioni che però hanno fatto peggio. Casadei non è una sorpresa, lo abbiamo voluto con noi perché conosciamo bene le sue qualità, ma siamo contenti anche di De Col e Ronzon che quest’anno abbiamo riconfermato perché sappiamo che hanno un grande potenziale; Ronzon lo ha subito dimsotrato con l’ottima prestazione tra gli under. Peccato per la caduta che ha messo ko Poloni. Su questo percorso e con queste condizioni si stava esaltando facendo una prestazione da incorniciare, ma avrà sicuramente modo di rifarsi” spiega il team manager Davide Geronazzo (nella foto a sx).

Si pechè l’avventura dall’altra parte del mondo per il Team CMC – IBIS non è ancora terminata. Ora ci si sposta in Australia, per la precisione in Tasmania dove l’8-9 aprile ci sarà il round 2 dell’ Enduro World Sries.

Classifiche complete clicca qui

Foto EWS #1 Rotorua (NZL) clica qui