ENDURO WORLD SERIES: FINALE LIGURE, ROUND 8 – PRESENTAZIONE

1_IMG_6570
GRANDE SUCCESSO PER IL “MILIES BIKE DAYS” FESTIVAL
25 settembre 2016
er
MONDIALE ENDURO DI MOUNTAIN BIKE, ULTIMO ATTO…
30 settembre 2016
Show all

ENDURO WORLD SERIES: FINALE LIGURE, ROUND 8 – PRESENTAZIONE

finale cover

Non poteva che essere Finale Ligure la sede etimologicamente più appropriata ad ospitare l’atto conclusivo dell’Enduro World Series 2016 che ritorna quindi in Italia a due mesi di distanza dalla tappa valdostana di La Thuile.

Un onore per il nostro paese, l’unico ad aver ospitato due tappe della kermesse enduristica più importante del pianeta e che conferma così la sua predisposizione geografica per quando riguarda l’organizzazione delle gare internazionali di mtb.

Ci troviamo in provincia di Savona, sulla Riviera Ligure di Ponente, in un microclima mediterraneo che permetterà ai bikers di godersi una temperatura ideale per chiudere la loro stagione in bellezza.

A proposito di stagione, c’è grande attesa di conoscere i nomi dei vincitori delle cinque categorie (man, woman, U21 man, U21 woman e Master) che saranno determinati al termine di questa ultima tappa.

Matematicamente tutti e cinque i titoli saranno assegnati domenica anche se non dovrebbero esserci grosse sorprese, eccezion fatta per la categoria U21 maschile dove i francesi Claquin e Dailly partono alla pari, con quest’ultimo apparso però in condizione migliore rispetto al rivale in tutte le ultime quattro tappe.

Il percorso si suddivide in sette prove speciali che misurano complessivamente 18,5 km con un dislivello di 2.850 metri.

Non lasci ingannare il chilometraggio e il dislivello ridotto rispetto alle precedenti tappe in quanto i bikers dovranno percorrere altri 80 km di trasferimento per raggiungere di volta in volta la partenza della PS successiva.

Le prime tre PS del Sabato si svolgeranno sui sentieri di Rialto e Calice Ligure, mentre le successive quattro della Domenica si disputeranno sulla cresta rocciosa che dal Melogno scende fino al mare.

Chiudiamo con una curiosità: per la prima volta a Finale verrà sperimentata la neutralizzazione di un tratto in salita durante una prova speciale, la PS4. Questo per massimizzare il divertimento dei riders e permettere loro di godersi lo spettacolare paesaggio circostante pedalando si con una buona cadenza ma senza spingere al massimo per poter rientrare nel tempo limite.

finale map

finale map 2

Eccovi infine il dettaglio delle singole prove speciali a cura di finaleoutdoorresort.com.

POSTE:
3,5 Km – 700 m D-
Sentiero storico che dal Bric Gettina, vicino aelle antiche Miniere di Argento, giunge alla Ferriera, un tempo attività economica della comunità di Rialto. Il tracciato è quasi interamente nel bosco con tratti ripidi e in contropendenza che lo rendono uno dei più fisici ed intensi dell’intero Finalese. Molto caratteristico il laghetto che si trova nella parte finale del sentiero, alimentato da una suggestiva cascatella.

CAVATAPPI
2,1 Km – 450 m D-
Il sentiero parte nei pressi del Santuario della “Nostra Signora della Guardia” che domina i paesi di Calice Ligure e Rialto. Dopo un inizio scorrevole all’interno di un castagneto si giunge alla parte più tecnica che ne caratterizza il livello di difficoltà. Il tracciato è noto, infatti, per una sezione di curve in sequenza (toboga) rocciosa e molto impegnativa, chiamata appunto “cavatappi”.

CROMAGNON
2 Km – 210 m D-
Sentiero impregnato di storia, cultura con antiche opere costruite dall’uomo sin dall’epoca preromana.
Il trail si snoda all’interno di una fitta lecceta e attraversa vecchie fasce terrazzate un tempo coltivate.
La roccia fa da padrona in questo ambiente con il colore chiaro del calcare della Pietra del Finale che si mescola al marrone dell’argilla, creando condizioni molto particolari a seconda del variare del meteo.

CRESTINO:
4 Km – 300 m D-
Sentiero di cresta immerso in una bella faggeta che crea un ambiente unico e suggestivo. Un numero smisurato di curve e cambi di pendenza lo rendono tra i sentieri più “flow” dell’intera zona, un mix incredibile di velocità e divertimento.

ROCCHE GIANCHE
2,3 Km – 270 m D-
Sentiero molto tecnico con una parte iniziale in cresta indimenticabile. Magnifico il panorama e spettacolari i passaggi tecnici su roccia. La vista da questa cresta spazia a 360° su tutto il finalese, distinguendo perfettamente nelle giornate più terse le Alpi Liguri e perfino la Corsica. Conclusa la parte di cresta, si entra in un bosco misto, dove si alternano tratti più veloci a tratti più complessi.

ANDRASSA
3 Km – 210 m D-
Partendo da Bric dei Monti, che offre un meraviglioso scorcio sull’area Marina protetta dell’isola di Bergeggi, si entra in un divertente e veloce boschetto di frassini. Qui la tecnica lascia spazio alla guida e alla velocità fino ai “Prati dell’Andrassa” dove poco dopo inizia una sezione con diversi passaggi tecnici su roccia. In questa zona si trovano diverse grotte molto importanti dal punti di vista speleologico.

DH MEN
2,5 Km – 340 m D-
Tracciato icona dell’Italian Riviera. Tre sezioni diverse in base al terreno, ma accomunate dalla velocità e dai paesaggi mozzafiato. Nella parte iniziale l’argilla rossa dell’Altopiano delle Manie dà condizioni di grip abbastanza buone, mentre la parte centrale è insidiosa e caratterizzata da pietra smossa. La parte finale ha diversi passaggi tecnici tipici di un tracciato di Downhill. L’itinerario conduce nel meraviglioso abitato di Varigotti.

Round 8 Teaser Video – The Finale Countdown