PRIMO PIANO

SU IL SIPARIO SUL NUOVO TEAM CMC – IBIS
A Valdobbiadene presentata la squadra che parteciperà all’Enduro World Series 2017.

 

 

 

Con la presentazione di mercoledì sera si è aperata ufficialmente la stagione del nuovo Team CMC – IBIS. La splendida location offerta dalla Cantina Col Vetoraz, sponsor del team, nella culla del Prosecco DOCG di Valdobbiadene, ha fatto da sfondo alla serata. Il Team CMC – IBIS è atteso a confermarsi anche nel 2017 protagonista dell’enduro in mountain bike ad alto livello sulla scena nazionale e internazionale.

La società conta oltre 60 tesserati ma ieri sono stati presentati in particolare i 4 piloti che pateciperanno all’Enduro World Series, il massimo evento mondiale di questa specialità della mtb, la nuova maglia firmata RPM Cycling che il team vestirà e le nuove biciclette IBIS arrivate grazie alla partnership instaurata con la società 4Guimp di Andrea Balli e Enrico Guala, con base a Genova, che è l’importatore per l’Italia di alcuni dei brand più importanti di biciclette ed equipaggiamento per l’enduro.

“L’enduro sta raccogliendo sempre più successo e appassionati anche in Italia. Io e Davide Geronazzo siamo partiti tre anni fa con questo progetto, quasi per scherzo. Ora il progetto è cresciuto, facendo diventre il team una delle realtà nazionali più importanti con 4 bikers professionsiti che parteciperanno a tutte le 8 prove dell’Enduro World Series che ci porteranno in ogni angolo del globo per confrontarci con il gotha mondiale della specilaità” dice il presidente del Team CMC – IBIS Enrico Bonsembiante.

“L’enduro è una disciplina bellissima, da scoprire e, contrariamente a quanto si pensi, alla portata di tutti. Si perché al di là delle gare l’enduro per gli appassionati diventa il modo per scoprire la natura e arrivare in posti straordinari con le due ruote. Un misto tra il downhill e il cross country, perché oltre a saper guidare in discesa bisogna anche pedalare. Siamo legati al nostro territorio di appartenenza che, dalle colline del Prosecco alle Prealpi venete, a cavallo tra trevigiano e bellunese, è la location ideale per chi pratica l’enduro e siamo convinti che possa diventare un veicolo anche per promuovere il territorio dal punto di vista turistico” aggiunge il team manager del Team CMC – IBIS Davide Geronazzo.

Un team D.O.C.G. potremmo definirlo, una squadra “autoctona” che appatiene al terriotrio, la squadra ha sede ed è cresciuta a Valdobbiadene, ed è firmata bollicine Col Vetoraz, che è uno dei main sponsor affiancato da altre realtà importanti del territorio tra le quali spiccano Gaerne, Selle Italia, RPM Cycing, Rebuli Occhiali, 2M Decori, Ottica Cabrel, Officina Toniato, Scavezzon Bike un team che guarda lontano con gli innesti portati da 4Guip (distribuotre per l’Italia dei brand d’oltreoceano più importanti del settore enduro) e senza dimenticare Maxxis.

“Crediamo molto nel ciclismo come veicolo di promozione per il nostro prodotto e per il territorio in cui operiamo. La nostra azienda ha da sempre una passione spiccata per le due ruote e per questo sosteniamo con passione l’attività ciclistica sul territorio del Prosecco. Con l’enduro e il Team CMC – IBIS si è aperta una nuova avventura che riteniamo possa aprire orizzonti importanti” dice Francesco Miotto, fondatore della cantina Col Vetoraz, affiancato dai soci Paolo De Bortoli e Loris Dall’Acqua.

“IBIS è un’azienda americana della California che vanta 34 anni di esperienza, lo sport della mtb ne ha 36 questo ci fa capire la tradizione e la storia di questo brand. IBIS è il primo marchio che abbiamo distribuito in Italia e siamo molto legati a questa azienda che è ancora indipendente. IBIS MOJO HD3 è l’arma che abbiamo deciso di dare ai nostri piloti che avranno il compito di rappresentare l’Italia nell’ Enduro World Series sui sentieri di tutto il mondo. Siamo orgogliosi di questa nuova partnership, dopo qualche anno fuori dalle competizioni, non potevamo scegliere migliore team per rilanciare IBIS nelle competizioni al massimo livello” dice Enrico Guala.

I 4 “piloti” del team che parteciperanno a tutte le 8 pr0ve dell’Enduro World Series sono: Nicola Casadei classe 1989 di San Marino, Marco De Col classe 1993, di Castion (BL), Tobia Poloni classe 1990 di Conegliano (TV) e Erwin Ronzon classe 1997 di Mel (BL). “Sono contento di avere la possibilità di correre in questa che è l’unica squadra italiana a partecipare a tutte le prove dell’ Enduro World Series. Siamo un bel gruppo, cercherò di portare tutta la mia esperienza ai compagni più giovani e l’obiettivo principale per me è quello di fare al meglio tutte le prove dell’ EWS. Per noi sarà una bella sfida contro gli atleti più forti al mondo” dice Nicola Casadei che, vista la sua esperienza e i risultati ottenuti nelle passate stagioni, ha idealmente cuciti sulla maglia i gradi di capitano del Team CMC – IBIS.

Tra poco meno di un mese si comincia. Il Team CMC volerà all’altro capo del mondo per le prime due prove dell’ Enduro World Series a Rotorua, in Nuova Zelanda (25-25 marzo) e in Tasmania, in Australia (8-9 aprile). Seguiranno poi Madeira in Portogallo (13-14 maggio), Wicklow in Irlanda (28/05), Millau in Francia (1-2/07), Aspen negli USA (29-30/07), Whistler in Canada (13/08) e le finali in Italia a Finale Ligure (30/09 – 1/10). Tanti gli impegni in programma per il Team CMC – IBIS, a questo va aggiunto il circuito italiano del Superenduro, il Campionato Italiano e il Campionato Triveneto.

 

 

 

INFO

Cos’è l’Enduro? E’ una nuova dimensione della mountain bike. Una vero e proprio bike-style, una filosofia del tutto nuova e originale di vivere il mondo offroad della bicicletta. Proveniente dal mondo aglosassone questo sport si sta diffondendo sempre di più anche in Italia. I praticanti sono tutti molto giovani e vivono questo sport muovendosi, incontrandosi e facendo nuove esperienze come una crew delle ruote grasse, sullo stile delle tribù del surf o dello snowboard per fare paragoni con altri sport.

Le biciclette da enduro sono un ibrido tra la normale mtb biammortizzata da cross-country e una bicicletta da downhill, insomma delle bici all-mountain molto leggere, pratiche da guidare e altamente performanti.

– A livello turistico/amatoriale, l’enduro permette di andare alla scoperta della natura e dell’ambiente in totale libertà affrontando tratti di pianura, salite e ripide discese. Percorrere sentieri, ma anche andare fuori pista su terreni difficili e accidentati. La zona del Monte Cesen (tra Segusino e Valdobbiadene), che è la base e palestra naturale dei piloti del Team CMC, con i suoi percorsi tracciati e tabellati, diventa la zona ideale per chi vuole praticare e avvicinarsi a questo sport.

– A livello agonistico/racing le prove di enduro si compongono, come per l‘enduro in motocicletta, di alcune prove cronometrate intervallate da dei tratti di trasferimento sullo stile dei raid in moto. Ci sono gare di livello regionale, nazioanle e internazioanle (il mondiale EWS appunto).